2019 | Piccole Chiese… e dintorni

FANTASIE, DIVERTIMENTI e OUVERTURES
Quintetto di Fiati A.M.O.
Yuri Guccione flauto
Giona Pasquetto Clarinetto
Carlo Ambrosoli Oboe
Fiorenzo Ritorto Corno
Camilla Di Pilato Fagotto
Venerdì 21 giugno ore 21.15
Villa Sormani | via per San Maurizio al Lambro- Brugherio

Secondo concerto della stagione 2019 di Piccole Chiese … e dintorni, con l’ormai consueto appuntamento di saluto all’Estate nella splendida cornice del portico di villa Sormani; per la seconda volta viene ospitata una bella proposta in collaborazione con A.M.O. (Asssociazione Manifestare Opportunità), che con passione lavora nel dare possibilità di esibirsi a giovani interpreti di notevole spessore artistico accuratamente selezionati.

Spazio quindi ai membri del Quintetto di Fiati A.M.O., gravitanti intorno all’Accademia per professori d’orchestra del teatro alla Scala di Milano, che si propongono con un’amabile ma ricercato programma ( pagine di j.S.Bach, P.Taffanel, G.Rossini, G.Verdi) che guarda molto anche al mondo dell’opera.

scarica il programma

LA MUSICA AL TEMPO DI RENZO E LUCIA
Ensemble Barocco
Enrica Meloni, Cecilia Musmeci violini
Laura Lobetti Bodoni clavicembalo
Annamaria Bernadette Cristian violoncello
Luca Raddaelli letture
Domenica 7 aprile | ore 16.00
Chiesa di Sant’Anna
Via Monte Grappa 8 | San Damiano - Brugherio

Per l’esordio della XIV stagione concertistica di Piccole Chiese e dintorni interessante proposta a cura dell’ENSEMBLE BAROCCO.

Mentre Don Rodrigo importunava Lucia, Fra Cristoforo benediva gli appestati e l’Innominato governava Vercurago e limitrofi, la musica italiana conquistava l’Europa intera.

L’invenzione del violino, del Basso Continuo e del melodramma erano creazioni italiane che venivano esportate in tutti i paesi europei.

Formazione cameristica tipica dell’epoca era il quartetto formato da due violini solisti, violoncello e clavicembalo.

Si propongono quindi i capolavori del ‘600 italiano che precedono l’età vivaldiana: la musica di Biagio Marini, Arcangelo Corelli e Barbara Strozzi in contrappunto alle letture dei testi degli autori (Redi, Marino, Tassoni, Boldoni, Campanella e Galilei) che hanno ispirato il Manzoni nella stesura del suo capolavoro.

scarica ila cartolina